Margini e hashtag


Di tanto in tanto proponiamo un hashtag che attraverso alcuni post salienti evidenzi temi di interesse trattati in questo blog. Si è deciso di iniziare con l’iperico, in una unione ideale e se vogliamo rituale, data la centralità della pianta nelle celebrazioni di San Giovanni, con le nostre incursioni botaniche raccolte di recente nella fortunata rubrica “Arboreto salvatico”, luogo di poesia e altre singolari metamorfosi.
Spazio ad argomenti di letteratura, arte, architettura, antropologia, storia già profondamente assimilati nella struttura dei “Margini”. La scelta degli hashtag e le relative selezioni di testi e figure intendono richiamare la variegata compagine del nostro progetto, ma anche gli scambi, le occasioni, i momenti di crescita e incremento costante che ne hanno caratterizzato l’elaborazione.  
Si spera infine di far piacere agli autori via via coinvolti, riproponendo alcuni scorci di scrittura nati da momenti particolari e sprazzi del quotidiano, su cui la rapidità e il continuo sovrapporsi dei messaggi secondo i modi della comunicazione social non permettono di soffermarci o di tornare a soffermarci come vorremmo.

(Claudia Ciardi, 10 luglio 2020)


*Immagine di copertina: caleidoscopio vintage


L’invenzione del caleidoscopio risale al 1819. Il nome deriva dal greco (καλειδοσκοπέω) e significa “oggetto che permette di vedere il bello”.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...